• Biscottino: la golosità non può attendere...
  • Ciocococco: due gusti che sono nati per stare insieme.
  • Caramel: un classico di dolcezza.
  • Foresta Nera: forse l'unica in cui non avrai paura di perderti.
  • Luna di Miele: momenti che non si dimenticano per tutta la vita.
  • Muffin: é già in atto la nuova invasione…
  • Pannacotta: Ritrovare i veri sapori!!!
  • Pralina: differenziatevi dalla normalità!!!
  • Sinfonia Viennese: mentre assaggierete questa bontà anche il tempo si fermerà!!!
  • Snikky: il gusto che ti da la carica!!!
  • I Veneziani: la poesia di Venezia in un gelato.
Previous ◁ | ▷ Next
Get Adobe Flash player

Frozen Yogurt

Il Frozen Yogurt è uno dei prodotti di maggior tendenza e lo troviamo diffuso in gelaterie e yogurterie di tutto il mondo.
Leggero, altamente digeribile, fresco e nutriente, lo yogurt é associato a modeste quantità di zucchero o addirittura con fruttosio o altri dolcificanti naturali.
Nasce in America negli anni '70 e negli ultimi anni ha avuto uno sviluppo incredibile grazie a BIGATTON che si è il fornitore di riferimento per le più importanti catene e singoli negozi che trattano questo eccitante dessert.

Dall'esperienza di BIGATTON è nata una linea completa di prodotti per realizzare Frozen Yogurt di alta qualità con il vero sapore di yogurt italiano.

Contattaci per campioni e prove di laboratorio presso AccademiaBigatton dove ti assisteremo con un ampia varietà di soluzioni e una vasta disponibilità di macchine per frozen Yogurt.

Corso di cioccolato creativo di OMAR BUSI

Omar Busi viene definito a livello mondiale come il "Michelangelo del Cioccolato"
Assieme alla moglie Cristina, gestisce la sua cioccolateria a Pieve di Cento provincia di Bologna.
Dopo aver vinto innumerevoli concorsi sia europei che mondiali ora è giudice di gara nelle maggiori manifestazioni del settore. Inoltre lo si trova sempre con i suoi consigli sulla rivista il pasticciere italiano.
Durante la due giorni svoltasi a Portogruaro presso l' Accademia Bigatton di fronte a un folto pubblico internazionale di pasticceri, Omar ha incuriosito e affascinato i presenti con una serie di vere novità riguardanti le arti dolci del cioccolato e della mini pasticceria.

Il portfolio prodotti di Bigatton continua a crescere.

Per i golosi del gelato quest’anno abbiamo realizzato Tartufino, la semisfera di finissima cialda ricoperta al cacao e granelle. Una soluzione croccante e saporita per proporre ai vostri clienti un’esperienza insolita e innovativa.

Clicca qui per maggiori informazioni

GOD SAVE THE CREAM!!!

ARTICOLO RIPRESO DAL QUOTIDIANO IL SECOLOXIX


di Lorenzo Longhi
ripreso da sky.it

Il volto della regina al centro di una Union Jack rosa e nera, in bocca una cucchiaiata di gelato, all’altezza degli occhi uno slogan da applausi: God save the cream: si tratta dell’ultimo advertisment di una gelateria di Londra, The Icecreamists, boutique del gelato temporanea e itinerante che resterà aperta nella capitale britannica sino a novembre. Campagna pubblicitaria che però non è piaciuta ai Sex Pistols, o meglio agli avvocati della Glitterbest, l’azienda che ne detiene i diritti d’immagine, che hanno minacciato un’azione legale nei confronti della gelateria - un locale dai toni decisamente punk-rock e che ospita anche concerti - se continuerà ad utilizzare slogan e immagine nelle sue pubblicità, sulle magliette e all’interno del locale.

Il motivo? Semplice: la campagna pubblicitaria è un chiaro riferimento ad uno dei più famosi pezzi della leggendaria band di Sid Vicious, e l’immagine riprende in tutto e per tutto la copertina del singolo God save the Queen, uscito nel 1977, e disegnata dall’artista anarchico Jamie Reid. Ironia della sorte, uno dei cocktail-gelato più famosi della Icecreamist è proprio denominato Sex Pistols, al gusto di assenzio e servito con uno shot del verde distillato. "È curioso che la band che più di tutte si è fatta conoscere per essere spesso stata messa all’indice stia cercando di vietare la vendita di un gelato e chieda il copyright sulla nostra immagine", ha detto Matt O’Connor, fondatore della Icecreamists.

Eppure, le citazioni e le parodie delle copertine degli album o dei singoli più famosi della storia della musica non sono infrequenti: l’iconoclasta cover di London Calling dei Clash è, per colori e background, una citazione della copertina del primo album di Elvis Presley; la copertina di Sgt Pepper’s dei Beatles è stata riutilizzata in vari modi, dai Rolling Stones per Their Satanic Majesties Request ma anche da Frank Zappa per We’re Only In It For The Money, fino alle numerose parodie Simpson-style che circolano in rete. O Italyan, Rum Casusu Çikti di Elio e le storie tese che, in qualche modo, rimanda a Atom Heart Mother dei Pink Floyd, artwork del gruppo Hipgnosis. O la rivisitazione di Abbey Road scelta dai Red Hot Chili Peppers.