• Biscottino: la golosità non può attendere...
  • Ciocococco: due gusti che sono nati per stare insieme.
  • Caramel: un classico di dolcezza.
  • Foresta Nera: forse l'unica in cui non avrai paura di perderti.
  • Luna di Miele: momenti che non si dimenticano per tutta la vita.
  • Muffin: é già in atto la nuova invasione…
  • Pannacotta: Ritrovare i veri sapori!!!
  • Pralina: differenziatevi dalla normalità!!!
  • Sinfonia Viennese: mentre assaggierete questa bontà anche il tempo si fermerà!!!
  • Snikky: il gusto che ti da la carica!!!
  • I Veneziani: la poesia di Venezia in un gelato.
Previous ◁ | ▷ Next
Get Adobe Flash player

FARE IL GELATO IN CASA

Fare il gelato in casa è un argomento molto stimolante per i golosi ma anche per quelle persone che amano conoscere e apprendere. Spesso tutti noi, soprattutto nel periodo estivo passando davanti a una delle tante gelaterie ci chiediamo quanto devono essere bravi i signori gelatieri che creano vetrine piene di gelati di ogni sorta, sorbetti e creme, semifreddi e stecchi, bicchierini di tiramisù e panne cotte, ci chiediamo certamente come fanno e quanto tempo ci vuole ad imparare un arte cosi sopraffina. Bene a essere onesti ci vuole tempo, dedizione, sacrificio e parecchi soldi ma nessuno ci può impedire di provare e di sperimentare.

Per prima cosa consideriamo che la maggior parte degli ingredienti probabilmente già li abbiamo, zucchero, latte, panna, uova, frutta ed acqua sono presenti in casa e con altri piccoli ingredienti aggiunti e una buona gelatiera domestica potremmo cominciare.

Per fortuna il gelato fatto in casa non deve conservarsi per molti giorni, lo possiamo preparare e mangiarlo direttamente dalla gelatiera domestica.

E logico che se vogliamo qualcosa di più consistente e stabile dovremmo usare qualche ingrediente semilavorato per gelato artigianale, si tratta di neutri o basi in polvere per gelato e paste aromatizzanti tipo nocciola, pistacchio, mandorla oppure di salse di frutta o topping.

Dove trovarli?

Alcuni prodotti già si possono acquistare sul web facendo una ricerca su google oppure possiamo comprarne delle piccole quantità dal nostro gelatiere di fiducia o in drogheria.

Io che scrivo questo articolo sono un amante del gelato oltre ad essere da anni un produttore di semilavorati per gelateria, le cosiddette basi e paste. Vi confesso che ho una piccola gelatiera a casa e che mi diverto ancora a fare dei sorbetti di frutta per i miei figli e dei gelati al liquore per gli amici.

Vi darò dei consigli sulla scelta degli ingredienti e vi dico anticipatamente che non dovete preoccuparvi più di tanto se i pesi della vostra ricetta non saranno precisissimi, non siete gelatieri ma solo amanti del gelato perciò godetevi la preparazione senza che diventi un lavoro.

Usate acqua e frutta, la frutta deve essere ottima, pulita e ridotta in purea, lo zucchero può essere bianco o di canna e se volete stare leggeri comprate un dolcificante adatto in negozio.

Il latte sarà certamente fresco ma se siete infastiditi dal lattosio usate tranquillamente uno dei nuovi latti delattosati.

Scegliete una buona panna con il 33 o 35% di grassi.

Comprate una confezione di pasta pistacchio, nocciola o altro che userete una o più volte.

Ecco delle semplici ricette

Gelati cremosi

zucchero 100 gr

latte 400 gr

panna 100 gr

neutro o base in polvere 2 o 20 gr.

pasta aromatizzante 30 gr

pizzico di sale


................................

Gelati sorbetti di frutta

Frutta finemente macinata 500 gr

zucchero 200 gr

neutro 2 gr o 25 gr. Base

acqua 300 gr

qualche goccia di limone


L' usato in gelateria.

Questo delicato argomento impone di dire che le macchine per gelato nuove di ultima generazione sono sicuramente da consigliare, purtroppo spesso invogliati dal prezzo o dal nostro budget ci rivolgiamo al mercato dell' usato sperando di cogliere una buona occasione.

Consigliamo sempre di acquistare macchine revisionate da esperti e se dobbiamo esportarle di verificare se il paese importatore le accetterà, inoltre dovremmo verificare se le macchine sono a norma e se i voltaggi a destino sono compatibili con l' usato italiano. Al momento dell' acquisto sinceriamoci che le macchine siano dotate di libretto di manutenzione magari in lingua inglese per evitare poi costi supplementari a destino. I prezzi medi sono facilmente consultabili facendo una ricerca su Google. E' nostra opinione che le macchine da laboratorio possano essere usate in quanto nessuno ci chiederà di vederle mentre vetrine e arredi a contatto con il pubblico sicuramente dovranno essere nuovi. Teniamo presente che la vetrina di gelateria è l' abito del nostro gelato e in questo caso l' abito fa il monaco.

Presso la nostra Accademia Bigatton avrete modo di provare tutti i tipi e modelli di macchine e vetrine attualmente in commercio, se vi facesse piacere potrete anche comprare queste attrezzature che più che usate potremmo definire a chilometri zero essendo solo usate per i corsi e non per la vendita.

I nostri corsi gratuiti individuali per diventare gelatieri o gelatai, maestri di frozen yogurt e pasticceri.

Diamo qui una chiara spiegazione su come si svolgono i nostri corsi assolutamente gratuiti per gelateria, yogurt, semifreddi, paletteria e piccoli dolci da dessert.

Innanzi tutto quando ci contatterete telefonicamente oppure per email nella vostra lingua madre avrete come primo contatto la Dott. Milena, Milena è un esperta del settore e ha una lunga esperienza oltre che essere una grande appassionata di gelato e una grande golosa. Milena vi farà delle domande per capire le vostre aspettative e il vostro livello di conoscenza del mondo del gelato. Farà questo per capire e organizzare la vostra venuta alla Accademia Bigatton nel miglior modo possibile.

Fisserete una data e avrete un maestro gelatiere a vostra disposizione per 3 o più giorni.

Il maestro parla italiano e le principali lingue europee. Milena si occuperà di farvi prendere all' aeroporto di Venezia o di Treviso oppure alla stazione ferroviaria di Portogruaro da un nostro incaricato. Non dovrete pagare nulla a meno che non richiediate uno specifico servizio di taxi con noi convenzionato. Provvederemo a indicarvi alcuni hotel di diverse categorie per l' alloggio, anche essi hanno prezzi molto speciali per i nostri studenti. In alcuni casi, quando fosse disponibile, vi potremmo ospitare gratuitamente in un appartamento appartenente ai nostri titolari collocato nel bellissimo centro storico di Portogruaro. Avrete le indicazioni di dove recarvi per la cena a prezzi contenuti oppure potrete usare la cucina del vostro appartamento. Appena riposati e rilassati alle 9 di mattina un nostro incaricato provvederà a portarvi alla Accademia Bigatton dove comincerete la vostra carriera di gelatieri. Lezioni teoriche e pratiche si alterneranno e produrrete il vostro primo gelato artigianale, ne capirete molto dal primo giorno e avrete concrete risposte a tutte le vostre domande. Costi, ricette, preparazione non saranno più segreti per voi e potrete passare dal sogno alla realizzazione. Incontrerete, oltre alla simpatica Milena, il vostro maestro tutor e se vi servirà un esperto per la costruzione del vostro progetto gelato. A disposizione avrete un grafico e un architetto che potrà aiutarvi a consolidare le vostre idee. Produrrete e decorerete il gelato con le vostre mani e imparerete a conoscere e a superare le difficoltà del mestiere. Qualsiasi domanda sarà benvenuta.

Pranzerete con il vostro tutor e alla sera sarete riportati al vostro alloggio.

Ci sembra un bel progetto e molti si chiederanno cosa c' è sotto e perché è tutto gratuito.

Chiariamo da ora che se dopo il corso non vi sentiremo più la cosa non ci farebbe piacere.

Speriamo nel vostro successo perché lo riteniamo anche nostro.

Dovete sapere che la Accademia Bigatton è una struttura prestigiosa costata sacrifici e milioni di Euro e viene sponsorizzata da Bigatton Produzione azienda storica produttrice di ingredienti per gelato e pasticceria dal 1946. Ci aspettiamo da voi solamente che se arrivaste all' obbiettivo di aprire la vostra gelateria ci inseriate tra i vostri fornitori. Questo ci permetterebbe nel tempo di recuperare l' investimento fatto su di voi. Nessun impegno comunque dovrete sottoscrivere.

Dovete saper che comunque il nostro sistema di assistenza remoto basato su email e chat rimane vostro a vita e per ogni vostra difficoltà saremmo sempre a disposizione.

Telefonate a Milena al 0039 0421 271554 oppure contattatela via email presso Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cosa sono e come si producono le paste per gelato conosciute anche come semilavorati per gelato o prodotti composti o prodotti complementari per gelateria

Questo articolo vuole chiarire cosa sono le paste per gelato o per gelateria. Si tratta di prodotti atti alla aromatizzazione di miscele di gelato artigianale e industriale, confeririscono ad esso sapore, colore e ingredienti nobili che possano far si che il gelato non sia solo aromatizzato con aromi artificiali e coloranti come spesso succede con alcuni alimenti troppo industrializzati. Le paste per gelato o gelateria sono di diversi tipologie e ottenute con tecnologie diverse ereditate dall' industria dolciaria. La prima sotto categoria sicuramente è quella delle paste grasse per gelato. Vengono usate noci di diverse categorie che vanno dall' arachide alla nocciola, alla macadamia o alla noce pecan. In effetti si possono realizzare paste grasse per gelato e pasticceria partendo da qualsiasi tipo di frutta secca. La frutta viene pulita e successivamente sgusciata e ispezionata per rimuovere impurità, in seguito essa viene tostata con differenti tecnologie e infine tritata e passata in raffinatrici che la rendono simile ad una pomata molto solubile e disperdibile nel gelato. Ad alcune lavorazioni possone essere aggiunti oli e grassi alimentari ed emulsionanti naturali quali la lecitina di soya e antiossidanti per prolungarne la durata e la conservabilità. A secondo del tipo di frutta secca alcune paste possono ottenere la denominazione di origine controllata. La pasta grassa più diffusa è oggi la pasta di nocciole ottenuta da differenti cultivar. In questi ultimi anni si è molto diffuso l' uso del pistacchio puro 100%. Un elemento importante in questi prodotti è il livello di aflatossine e di muffe che possono creare problemi sanitari negli alimenti che ne vengono interessati. https://it.wikipedia.org/wiki/Aflatossina

Altra sotto categoria importante è quella delle paste di frutta. Partendo da frutta fresca e surgelata e usando la tecnica della concentrazione sottovuoto si va a ridurre la percentuale di acqua presente nella frutta ottenendo così un concentrato della frutta stessa, viene in seguito corretto il ph per ottenere un risultato ottimale di acidità sul prodotto finito, infine vengono aggiunti zuccheri di diversa provenienza, addensanti, aromi e se necessario coloranti di origine naturale o di sintesi a secondo del mercato di destinazione, l' insieme viene infine pastorizzato pre o post inscatolamento. Nel nostro caso viene anche applicato il vuoto e in alcuni preparati più delicati l' atmosfera modificata.